TUTTO CIO' CHE DEVI SAPERE SULLA RITENZIONE IDRICA

Oggi parliamo della famosa Ritenzione idrica anche se tale termine non è assolutamente corretto per determinare ciò di cui parleremo tra poco.Infatti con il termine Ritenzione idrica indichiamo una vera e propria condizione patologica in cui i nostri reni non funzionano come dovrebbero.Ciò che,invece,riscontriamo in gran part delle donne è,per essere precisi,un Ristagno di liquidi in pratica una condizione edematosa provocata da un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali tra le cellule.

Cause

Una condizione del genere può essere innescata da tutta una serie di fattori.


Stile di vita:avere uno stile di vita sedentario e un’ alimentazione sbilanciata peggiorano o possono avere un ruolo primario all'origine della ritenzione. Per favorire infatti la circolazione ed evitare stasi di liquidi è necessario attivare i nostri cari muscoli.

La contrazione muscolare ha un’ azione di pompa sul sistema venoso e linfatico e spinge il sangue verso il cuore. Questo favorisce lo scambio delle sostanze, l’ eliminazione delle tossine ed evita il ristagno dei liquidi nei punti critici.

Vero che è importante muoversi ma è altrettanto importante farlo nella maniera corretta perchè,da quello che si vede in giro,molti programmi di allenamento che vengono seguiti, tendono a peggiorare la situazione piuttosto che a migliorarla ma di questo parleremo tra poco.

Soluzione:Camminate,camminate,camminate!!!
Appena avete tempo muovetevi,fate contrarre i vostri muscoli in modo dolce e rilassato.Cercate di arrivare a compiere almeno 7000\8000 passi al giorno sopratutto se,per motivi lavorativi,siete costretti a stare ore sedute o in piedi come il caso di una cassiera,ferma e in piedi.


Alimentazione scorretta:molte donne soffrono di tale condizione perchè non mangiano correttamente e non bevono la giusta quantità di acqua.

Spesso mi hanno chiesto se esista una dieta contro la ritenzione ma la mia risposta è stata sempre la stessa"Purtroppo no!!!"

Valgono sempre le solite regole e non ci sono trucchi:

1 Evitare un eccesso di zuccheri sia sotto forma di dolci che bevande zuccherine

2 Limitare l'alcool

3 Assumere Frutta e verdure di stagione negli spuntini i primi e nei pasti principali i secondi

4 Limitare farine bianche e privilegiare quelle integrali

5 Bere almeno 2L di acqua al giorno

6 Utilizzare il sale ma con parsimonia

Aggiungo un ulteriore cosa:non esistono integratori contro la ritenzione o,per lo meno,ci sono delle sostanza che potrebbero aiutarvi ma se non mangiate correttamente saranno solo soldi buttati.

Soluzione:affidatevi a un professionista della nutrizione che sappia consigliarvi la corretta gestione dei Carboidrati,Proteine e grassi.Evitate il Fai da te!!


Stress:quando ci stressiamo eccessivamente per i più classici motivi(lavoro,famiglia,traffico etc ) il nostro corpo rilascia un ormone,il Cortisolo che,tra le altre funzioni che svolge,favorisce un accumulo di liquidi.Quando la sua produzione si mantiene entro limiti equilibrati,il problema non si pone.Quando,al contrario,ne abbiamo una costante produzione e allora qualcosa non và e ne paghiamo le conseguenze.

Soluzione:cercare di mantenere sempre la calma e cercare di guardare ogni evento sotto un ottica diversa.Inutile arrabbiarsi quando siamo nel traffico o quando discutiamo con qualcuno.Meglio lasciare perdere e le vostre gambe,ma non solo,vi ringrazieranno.


Farmaci:ci sono farmaci che favoriscono un accumulo di liquidi.

Tra questi ricordo i farmaci anticoncezionali, quelli ipotensivi, gli antinfiammatori (come i cortisonici) e quelli a base ormonale.

Tutte queste sostanze possono alterare l’ equilibrio ormonale determinando ritenzione. Sicuramente un farmaco noto per il suo effetto gonfiante è il cortisone, un ormone facente parte della famiglia dei glucocorticoidi e, come il cortisolo, è prodotto dai surreni.