SUPERCOMPENSAZIONE:MI STO ALLENANDO O ALIENANDO ???

Aggiornato il: 10 nov 2020

Quando alleno una persona il mio primo obiettivo è la salute e la sicurezza di quella persona.

Adotto gli esercizi adatti alle sue caratteristiche fisiche , uso programmi adatti al suo livello atletico , la stanco il necessario perchè ci sia un miglioramento fisico .

Purtroppo quello che noto oggi vedendo video di Youtube o post di Facebook è che , spesso , quelle semplici regole che dovrebbero far parte del bagaglio di un Trainer non vengono rispettate.

Si usano esercizi non adatti alle persone ( Non tutti possono eseguire correttamente uno Squat ) , si vada oltre il limite di affaticamento , ci si riposi troppo poco tra una seduta e l'altra considerando il livello di intensità raggiunto.

Perchè tutto ciò ?

Bhè i motivi possono essere diversi

1 Si vuole far capire al cliente che ci si è allenati veramente

2 Si vuole far sudare

3 Si vuole imitare il Personal trainer delle Star

4 Si vuol far vedere che i workout alla Belen sono necessari per un gluteo perfetto ahah

e potremmo continuare...

Oggi parliamo di un principio che ci aiuta a capire perchè non è necessario esagerare , non è necessario stroncare il cliente per fargli ottenere un minimo di risultato .

Vedremo il famoso principio della Supercompensazione

Guardiamo questa foto insieme


Come potete vedere , prima di un allenamento partiamo da un determinato punto , quello in corrispondenza della linea retta.

Dopo un workout , il livello di fatica aumenta quindi vediamo che la curva si abbassa .

Recuperiamo riposando e vediamo che la linea inizia a salire e , se avete fatto le cose per bene , tale linea dovrebbe posizionarsi oltre il livello di partenza .

Ovviamente se poi non ci alleniamo più , avremo un decremento della prestazione e quindi la famosa curva va sempre più in basso.

Cosa significa tutto ciò?

Semplicemente che se vi allenate troppo o oltre una certa soglia rispetto al vostro livello atletico , rischiate che tale supercompensazione non avvenga e quindi non vedrete miglioramenti tangibili.

Ovviamente nessuno sà con certezza quale possa essere il livello di fatica da raggiungere o di quanto riposo abbiate bisogno ma esistono delle semplici regole per non rischiare di peggiorare.

1 Nel dubbio , riposate un giorno in più se non vi sentite al 100% o quasi

2 Se non siete convinti , riducete leggermente il carico e non tirate a tutta in quella sessione

3 Se potete , dormite qualche ora in più ( il sonno è fondamentale per il recupero)

4 Programmate in modo intelligente la settimana di allenamento

5 Non vi allenate tutti i giorni o se lo fate alternate sessioni pesanti , medie e leggere

6 Idratatevi al meglio e mangiate correttamente specie dopo un workout

In ogni caso , dovrete sperimentare cosa funzioni su di voi ma la regola aurea è " Se a fine workout ho vomitato , c'è qualcosa che non quadra "

Durante il nostro prossimo corso di formazione per Istruttori di Bodybuilding parleremo ampiamente di questo argomento perchè la sua gestione farà la differenza-

Per saperne di più , clicca qui !!!

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti