LO SQUAT NON E' PER TUTTE..

Oggi parleremo di Squat andando ad analizzare quei motivi che mi inducono a dire che questo esercizio non è sempre quello ideale per molte donne.Sebbene il mondo del Fitness lo abbia eletto come il Re per costruire gambe forti e toniche tuttavia,così come avviene per altri movimenti,ne và valutata la sua effettiva utilità.

Una delle regole che mi sono sempre imposto nel mio lavoro è quella di salvaguardare la salute dei miei clienti in primis per cui non sono mai stato un grande sostenitore del Principio"Lo consigliano a tutti e allora va bene così"o "Lo fà quello e allora lo posso fare anche io".

Il mio lavoro non consiste nel seguire una moda ma consiste nel far raggiungere un determinato obiettivo ponendo sempre in primo piano la salute di chi si affida al mio studio.

Attualmente ciò che noto è che viene spesso messa da parte questa regola per dare vita a programmi di allenamento che non rispettano la fisiologia della donna e le sue caratteristiche fisiche specie se in certi casi siamo di fronte a determinate problematiche.

Vediamo quindi di analizzare quali potrebbero essere gli elementi che ci inducono a pensare che forse lo Squat non è proprio la soluzione giusta per allenare la parte inferiore e cerchiamo degli adeguati sostituiti,anche perchè di alternative ne esistono.



Problemi di natura circolatoria

Quando una donna presenta gambe gonfie e pesanti siamo di fronte ad un aumento della pressione venosa.Tale fenomeno spesso è dovuto a uno stile di vita sedentario.La sedentarietà porta a uno scarso livello di attivazione delle pompe muscolari e quindi anche a una insufficiente azione delle valvole venose.

Si è notato che l'esecuzione dello Squat,specie da parte di quelle donne che raramente hanno intrapreso un serio programma di allenamento o conducono una vita sedentaria,porta a un rallentamento del flusso venoso e,di conseguenza,di un ritorno di questi.La stessa cosa avviene quando si esegue il famigerato Jump squat,così tante volte proposto nei programmi per le donne.

Ciò non significa che una donna con problemi di circolazione non potrà mai eseguire tali esercizi ma è bene partire dal miglioramento di altri aspetti,primo tra tutti una riattivazione muscolare dolce concentrandosi su altri distretti e su altre modalità di lavoro.



Problemi alla schiena

Nel corso della mia carriera,mi sono trovato spesso a lavorare con clienti affette da problematiche in questa regione.Sebbene in tanti casi è bastato allenarsi in modo intelligente per risolvere il problema,tuttavia, in altri casi , ho constato la necessità di evitare taluni movimenti.Presenza di ernie o protusioni discali specie a livello lombare sono condizioni in cui sarebbe più utile sostituire lo Squat con movimenti che gravino di meno sulla colonna specie se,come nello Squat,si è costretti a mantenere una leggera Iperlordosi lombare nel corso del movimento.

Esercizi come Bulgarian squat,Mezzi affondi,Affondi in avanzamento,Step up o,nel caso si utilizzino dei macchinari,Leg ext o Leg press orizzontale possono essere degli ottimi sostituti del classico Squat.

Problemi posturali

Atteggiamento cifotico caratterizzato da spalle e testa proiettate in avanti,Iperlordosi o rettificazione del tratto lombare,valgismo di uno o entrambe le ginocchia,piede piatto o pronato sono tutte condizioni in cui non avremo mai uno squat perfetto,anzi c'è il rischio di farsi male.

Un atteggiamento cifotico non permetterà di mantenere il corretto allineamento della schiena oltre a non consentire,già in partenza,di avere un buon assetto posturale.Il soggetto,per esempio,avrà già difficoltà a posizionare in modo giusto il bilanciere sulle spalle anche a causa della scarsa mobilità dell'articolazione della spalla.



Stesso discorso in caso di Iperlordosi o rettificazione della colonna a causa delle quali la schiena non avrà i giusti angoli articolari per lavorare in sicurezza.

Focalizziamoci un attimo sul piede.Questa struttura è forse una delle più importanti quando si parla di Squat sebbene pochi ci pensino.

In caso di Iperpronazione del piede(piede piatto\pronato),durante una serie di Squat,possiamo avere un collasso del ginocchio verso l'interno(Ipervalgismo)con conseguente stress sulle ginocchia.Si è visto che una condizione posturale del piede di questo tipo è associata a lesione del Legamento crociato anteriore.

Un non corretto appoggio del piede può dare origine anche a dolori alle anche,alla schiena,al ginocchio oltre che al piede stesso e alla caviglia.

Oltretutto un appoggio non ideale del piede può dare origine anche a problemi di natura circolatoria e quindi ci riallacciamo al discorso precedente.


Se non sapete come comportarvi,affidatevi a un professionista che vi sappia analizzare prima ancora di allenarvi in modo da potervi guidare e consigliare correttamente.

Buon allenamento!!